Parco dell'Etna

Il Parco dell’Etna si estende per 59.000 ettari e si trova in provincia di Catania. Dei tre parchi naturali siciliani è stato il primo ad essere istituito con il Decreto del Presidente della Regione del 17 marco del 1987, ha il compito di tutelare un ambiente naturale esclusivo e il miglioramento delle condizioni di abitabilità e proteggere lo straordinario paesaggio che circonda il vulcano attivo più alto d’Europa.
Il Parco è in ogni stagione dell’anno un interessante meta per i viaggiatori e gli amanti della natura, dell’enogastronomia, degli sport all’aria aperta in scenari irripetibili. Il Parco dell’Etna si propone di valorizzare e tutelare questo ambiente davvero unico al mondo che evidenzia la forza della natura e al tempo stesso la pacatezza e la quiete tipica della “Muntagna”.
 
Il territorio è stato suddiviso in quattro zone, alle quali corrispondono diversi livelli di tutela. La zona “A”, area di "riserva integrale”, la natura è conservata nella sua integrità, limitando al minimo l’intervento dell’uomo; Zona “B”, area di riserva generale, caratterizzata da piccoli appezzamenti agricoli e rappresentata da antiche case contadine, esempi molto significativi di architettura rurale; le zone "C" e "D" costituiscono l’area di "protezione a sviluppo controllato", che si presenta antropizzata ma compatibile con il rispetto del paesaggio e dell’ambiente.
 
Al centro dell’ecosistema del Parco c’è l’Etna: il suo confine misura 250 km, l’altezza di circa 3350 m. e una superficie di circa 1260 chilometri quadrati. Fanno parte del territorio del Parco dell’Etna venti comuni: Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Castiglione di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Maletto, Mascali, Milo, Nicolosi, Pedara, Piedimonte Etneo, Ragalna, Randazzo, Santa Maria di Licodia, Sant’Alfio, Trecastagni, Viagrande, Zafferana Etnea.

indirizzi e Recapiti

Via del Convento, 45
95030 NICOLOSI (Catania)

Share

Articoli Correlati