Enna

Posizionata nel cuore della Sicilia, Enna è “l’Ombelico della Sicilia” come la definì Callimaco, colei che possiede orgogliosamente il “Belvedere di Sicilia”, tra i più alti d’Europa. E a proposito di Belvedere, è da qui che iniziamo, dall’altopiano di circa 1000 mt sopra il livello del mare. E’ dall’alto che inizierete ad assaporare la città.  Un panorama di tale bellezza vi darà la giusta carica per cominciare un tour mozzafiato sulla parte dominante della città.
 
Iniziamo dalla mitologia… vi portiamo alla Rocca di Cerere, dea romana delle messi. Separato da un’insenatura, vicino alla Rocca, un’altra tappa imperdibile, il Castello di Lombardia: rimarrete senza parole davanti al Castello medievale più imponente della Sicilia. Girate tra torri, mura e cortili e immaginate di vivere nell’epoca in cui tutto era vivo; sarete entusiasti di sapere che il Castello è abitato ancora oggi, grazie al cortile più grande, utilizzato come teatro all’aperto.
 
Nello stesso quartiere, si trova anche il Duomo, “opera straordinaria” dichiarata dall’UNESCO “Monumento di Pace”. Entrate e ammirate i meravigliosi soffitti e le opere lignee oltre alla cappella con la statua della Madonna della Visitazione, patrona della città a cui è dedicato il Duomo. Andate a vedere un altro simbolo architettonico di notevole importanza, la Torre di Federico II, a pianta ottagonale, ubicata all’interno del parco cittadino. Senza allontanarvi troppo, trovate anche l’Eremo di Montesalvo.
 
Prima di lasciare Enna alta, vi consigliamo di fare una pausa. Veloce ma gustosissima: non potete lasciare Enna senza aver testato l’arancino più premiato d’Italia, con ricotta, zafferano e un po’ di menta, una vera e propria delizia per il palato. Se amate lo zafferano, vi consigliamo inoltre di testare o acquistare un particolare formaggio di pecora, il Piacentino Ennese, prodotto con zafferano e pepe nero, accompagnato con la produzione artigianale del Pan del Dittaino. Se desiderate un dolce, scegliete tra le famosissime paste di mandorla, oppure i dolcetti chiamati Buccellati. I dolcetti ennesi, sono generalmente legati alle ricorrenze religiose, ma si trovano tutto l’anno. Tipici a Natale sono appunto, i Buccellati, in dialetto ennese i “vurciddati”, con il ripieno di fichi o di mandorle.
 
Mentre vi riposate, vi raccontiamo una delle più antiche processioni Sante di Enna, quella del Venerdì Santo. Una commovente fiaccolata fa strada ai numerosi confratelli che sfilano per le vie della città, accompagnando il Cristo verso il duomo. Nei giorni precedenti, a tutte le ore, sfila una confraternita per ogni chiesa. La caratteristica che lascerà paralizzato chi avrà la fortuna di essere presente, in questi giorni di festa, è l’assoluto silenzio e rispetto in cui si svolge il tutto. Silenzio che verrà spezzato dalle bande che accompagnano il feretro. A Luglio invece si festeggia la patrona della città. La processione della statua della Madonna gira per le vie della città accompagnata dai membri della confraternita.  
 
Se avete terminato, possiamo proseguire… qualcuno sceglierà di visitare Enna bassa e l’ Università che l’ha resa nota. Ma se il tempo stringe, ripartite alla scoperta delle bellezze naturali di cui Enna è particolarmente apprezzata. La più famosa è la riserva naturale speciale del Lago di Pergusa, di origine vulcanica, dove si pensa sia avvenuto uno degli episodi mitologici più famosi, il “Ratto di Proserpina”. Tra geologia, miti e tradizioni è terminata la giornata. Domani vi aspetta una meta imperdibile che vi lascerà senza parole: Piazza Armerina, località nota in tutto il mondo per i mosaici della Villa Romana del Casale.
 
Piazza Armerina porta con sé qualcosa di diverso, un passato “nordico”, Sciascia citò: “…la Lombardia siciliana, i paesi lombardi della Sicilia…sono quelle in cui è avvenuto un coagulo di gruppi etnici lombardi”. Enna è stata definita storicamente come la zona nordica della Sicilia, anche se non è così o almeno non lo è più, la “provincia dei laghi” riesce a colmare ogni sorta di interesse storico, architettonico, artistico, lasciando soddisfatto chiunque vada a farle visita.
 

indirizzi e Recapiti

Enna
94100 ENNA (Enna)

Share

Articoli Correlati